L’esame finaleSpesso le persone, e intendo proprio le persone interessate a tematiche esistenziali, hanno difficoltà a comprendere come mai a taluni, e magari a loro stesse, capitino degli eventi particolarmente intensi, dolorosi e difficili.

Il ragionamento, difatti, è il seguente: passi che all’uomo addormentato capitino cose particolarmente probanti… egli difatti sta dormendo, e quegli eventi difficili giungono proprio per scuoterlo, svegliarlo dal suo sonno e indirizzarlo lungo un cammino di consapevolezza. Ma perché certe cose particolarmente brutte e sofferenti capitano a esseri umani al contempo già piuttosto consapevoli?

La risposta è semplice: sono tutte prove, e alla fine di un corso di studi c’è sempre un esame.
Anzi, più il corso di studi è avanzato più l’esame sarà impegnativo, perché le cose hanno sempre funzionato in questo modo.

Dunque, attendetevi qualcosa di probante da un corso di laurea in “Amore Incondizionato”.
Parimenti, aspettatevi un esame difficile in un corso di studi di “Centratura Interiore”.

In tali casi, vi capiteranno proprio delle cose che andranno a colpirvi in quei punti, amore e centratura, e non perché la Vita sia cattiva con voi, ma, al contrario, perché la Vita vi vuol riportare dove dovreste stare e vi sta dando l’opportunità di fare dei passi avanti e avvicinarvi alla meta.

Non lamentatevi, dunque, per qualsiasi cosa vi capiti, anche perché ormai sapete che è tutto perfetto e che non può capitarvi niente che non sia in risonanza con le vostre energie interiori: tutto dunque fa parte del vostro percorso, essendo affatto casuale.

Non lamentatevi nemmeno se per voi le cose sono più difficili rispetto a quell’essere umano addormentato che avete tanto in antipatia: se lui può ancora dormire indisturbato, state tranquilli che è giusto così, e che verrà svegliato dalla Vita al momento opportuno.
Voi occupatevi solo delle scosse di terremoto che capitano a voi – ed è già abbastanza occuparsi di quelle – e di rendervi sempre più forti, inattaccabili, perfetti e beati: questo è il punto d’arrivo.

Ricordatevi sempre, inoltre, che non capita mai un passo che sia più lungo della propria gamba, che l’Esistenza non si sbaglia mai, e che avete la forza per gestire e superare qualsiasi evento vi sia occorso. Paradossalmente, più l’evento è testante più c’è forza in gioco, e quella forza l’avete dentro di voi, magari nascosta chissà dove… in attesa di essere scoperta proprio grazie a quell’evento così difficile.

Ringraziate e andate avanti.

Fosco Del Nero

 

Share Button
next posts >>