Il significato esoterico dei Vangeli

Product by:
Fosco Del Nero

Reviewed by:
Rating:
5
On 09/01/2016
Last modified:10/07/2020

Summary:

Lo avevo annunciato da un po' di tempo, e alla fine eccolo qui, il mio nuovo libro di saggistica esistenzial-evolutivo-spirituale: il suo titolo è "Il significato esoterico dei Vangeli", e il titolo è in realtà già sufficientemente esaustivo riguardo ai contenuti del libro.

Il significato esoterico dei Vangeli

Lo avevo annunciato da un po’ di tempo, e alla fine eccolo qui, il mio nuovo libro di saggistica esistenzial-evolutivo-spirituale.

Il suo titolo è Il significato esoterico dei Vangeli, e il titolo è in realtà già sufficientemente esaustivo riguardo ai contenuti del libro.

Aggiungerò qualche riga, comunque, avvalendomi di una citazione di G.I. Gurdjieff, che peraltro ho riportato nella stessa quarta di copertina del libro:

“Non vi è niente di nuovo nell’idea del sonno. Fin dalla creazione del mondo, è stato detto agli uomini che essi erano addormentati e che dovevano svegliarsi.
Per esempio, quante volte leggiamo nei Vangeli: ‘Svegliatevi’, ‘Vegliate’ ‘Non dormite’. I discepoli del Cristo, persino nel Giardino di Getsemani, mentre il loro Maestro pregava per l’ultima volta, dormivano. Questo dice tutto.
Ma gli uomini lo comprendono? Essi considerano ciò una figura retorica, una metafora. Non vedono affatto che deve essere preso alla lettera. E di nuovo è facile capire perché. Per prenderlo alla lettera occorrerebbe svegliarsi un po’, o per lo meno tentare di svegliarsi.
Mi è stato sovente chiesto, seriamente, perché i Vangeli non parlano mai del sonno, mentre se ne parla in ogni pagina. Ciò dimostra semplicemente che la gente legge i Vangeli dormendo.”

Il significato esoterico dei Vangeli consiste proprio in una lettura “da svegli”, nella quale si riescono a vedere alcuni dei veri insegnamenti di Gesù e ad andare dietro le apparenze di un’interpretazione semplicistica…

… che servirà certamente a un certo tipo di persone (tutto serve e ha una valenza nell’esistenza, altrimenti semplicemente non esisterebbe), ma che non serve invece a quelle altre persone che sono pronte a procedere oltre e che hanno maturato i famosi occhi per vedere e orecchi per sentire (almeno in parte, in attesa di maturare il tutto).

Per esse, peraltro, c’è bellezza nella bellezza: non solo andare più in profondità di quello che è giocoforza uno dei testi più importanti di tutti i tempi, ma anche riscontrare che il messaggio di Gesù è alla fin fine lo stesso messaggio di tutti i grandi maestri di tutti i tempi e di tutti i luoghi: cosa ovvia, giacché tutti stavano dando voce alla medesima voce.

In chiusura di articolo, e per una maggiore completezza, riporto i titoli dei vari paragrafi del libro.

Introduzione
I vangeli
Fiducia
Energia e legge d’attrazione
Giudizio
Come in alto, così in basso; come dentro, così fuori
Materia e spirito, digiuno e preghiera
Terzo occhio, illuminazione e dualità
Chakra
Reincarnazione
Ego, personalità e attaccamenti
Mondo terreno e mondo spirituale
Evoluzione spirituale e risveglio
Presenza, consapevolezza, centratura interiore
Guida interiore
Canalizzazione – Farsi canali
Predicazione – Influenzamento – Irraggiamento
Tutto è uno – Unità – Amore
Morte dell’ego, rinascita dell’anima
Natura divina dell’uomo
Conclusione
Appendice 1 : vegetarianesimo sì o no?
Appendice 2: il “Padre nostro”
Appendice 3: i miracoli di Gesù

Descritto a sufficienza il contenuto del libro, veniamo ai siti in cui lo potete comprare; eccoli qui:
Il Giardino dei Libri,
Macrolibrarsi,
Amazon.

Buona lettura a tutti.

Fosco Del Nero

 

ADDENDUM del 12/06/20: a oltre quattro anni di distanza dalla prima edizione, il testo è giunto a una seconda edizione, riveduta e notevolmente ampliata: si è passati da circa 200 pagine a circa 300, e si è cercato di elevare ulteriormente l’energia presente nel libro. Ho aggiornato l’immagine di copertina presente nell’articolo, nonché l’indice, che ora vede due appendici in più, nonché numerosi brani aggiunti nel corso del testo principale. Non dico che si tratta di un libro nuovo, ma è certamente un testo piuttosto differente rispetto alla sua primissima uscita, tanto che val la pena leggerlo anche se si è letta la prima edizione.

Share Button

Comments are closed.