Category: Energia sessuale

Che film mentali ti fai?L’articolo è originato da un brano che ho trovato nel libro La forza sessuale o il drago alato, del sempre ottimo O.M. Aivanhov.
Il brano mi è piaciuto tanto, nel suo simbolismo, che l’ho evidenziato nell’articolo di approfondimento dedicato al libro in questione (sul sito www.unavitafantastica.com), nonché in un post pubblicato nella pagina facebook (www.facebook.com/foscodelnero).
Tuttavia, il concetto è talmente bello e significativo che ho voluto dedicargli anche un post su questo sito.

Essenzialmente, il buon Aivanhov faceva notare che il racconto popolare relativo al drago che rapisce la principessa e la tiene rinchiusa in un castello è un mito dal significato simbolico-iniziatico.

Più nel dettaglio, ecco i componenti del mito: il drago rapisce una principessa nobile e pura e la tiene rinchiusa nel suo castello, nel quale, di solito nei sotterranei, sta un grande tesoro, che il drago ha accumulato nel corso degli anni.
Molti avventurieri hanno provato a liberare la principessa, ma sono stati tutti sconfitti dal drago, fino a che un eroe, ben armato e ben istruito, riesce nell’impresa, sconfigge il drago e lo sottomette.

Questo è, in sintesi, il racconto. Vediamo ora cosa rappresentano i simboli al suo interno.
Il drago è la forza sessuale (drago=serpente=kundalini).
La principessa è l’anima, nobile e pura, che la forza sessuale non dominata tiene prigioniera.
Il castello è il corpo fisico dell’essere umano.
Il tesoro è il potenziale nascosto dell’energia sessuale.
L’eroe rappresenta l’essere umano, che riesce dove altri esseri umani avevano fallito.
Le armi del cavaliere rappresentano la conoscenza e la volontà.
Una volta sconfitto e domato, il drago diviene un servitore del cavaliere-eroe: il drago ha sì una coda serpentina, ma ha anche un paio d’ali con cui volare. Allo stesso modo, l’energia sessuale può sia portare sotto terra, far strisciare in basso, sia far volare in cielo; dipende tutto dal fatto che la si sia dominata o meno.

A tali simboli mi permetto d’aggiungerne uno: sovente la principessa è rinchiusa all’ultimo piano di una torre, che l’eroe deve quindi scalare per poter liberare la sua amata. La torre rappresenta l’asse verticale dei chakra, il quale non a caso comincia col primo vortice, quello in cui giace addormentato il nostro fedele drago-kundalini.

Questo post ha una duplice utilità, anzi triplice: propone un mito popolare altamente simbolico e didattico; suggerisce la frequentazione dei miti e delle storie iniziatiche; caldeggia la lettura dei libri di Aivanhov, un insegnante come pochi ce ne sono stati.

Fosco Del Nero
Agisco nell’ombra per servire la luce

 

Puoi acquistare il libro Il bambino zoppettino qui:

Copertina Il bambino zoppettino

 

Puoi acquistare il libro Lascia che sanguini qui:

Copertina Lascia che sanguini

 

Puoi acquistare il libro Parole di Potere qui:

Copertina Parole di Potere

 

Puoi acquistare il libro Il cammino del mago qui:

Copertina Il mondo dall'altra parte

 

Puoi acquistare il libro Parole di Forza qui:

Copertina Parole di Forza

 

Puoi acquistare il libro Il mondo dall’altra parte qui:

Copertina Il mondo dall'altra parte

 

Puoi acquistare il libro Il significato esoterico dei Vangeli qui:

Copertina Il significato esoterico dei Vangeli

 

Puoi acquistare il libro Corso di esistenza qui:

Copertina Corso di esistenza

 

Share Button