Mese: Dicembre 2018

L’articolo comincia con una domanda piuttosto classica, una sorta di “essere o non essere” del settore esistenziale (ma pure “essere o non essere” è una questione esistenziale, e non a caso si dice che Shakespeare fosse un iniziato di qualche gruppo esoterico): il mondo in cui viviamo è bello o è brutto? Continue reading →

Share Button
next posts >>