Negatività, energia… e profili su facebook

Muscoli, forza e apprendimenti evolutiviL’articolo di oggi, come anche altri che lo hanno preceduto, parte dall’osservazione di alcuni semplici dati di fatto e da altrettanto semplici addizioni del tipo due più due, legati alla mia attività online, soprattutto la pagina facebook.
Ma comunque si tratta di qualcosa che chiunque può verificare da sé, anche se meno “operativo” su internet.

Spesso dico, o in qualche articolo, o negli audio di crescita personale, o in qualche commento di risposta nella suddetta pagina facebook, che nella vita non è mai una questione di dettagli esteriori, di questo o quello, ma viceversa è sempre una questione di energie, ossia di ciò che sta dietro gli eventi fenomenici… e che li ha attratti e causati.

Quest’equazione è perfetta e si applica inevitabilmente, e non c’è trippa per gatti, come è facile verificare per chi ha un minimo di obiettività e i famosi “occhi per vedere”.

Lo scopo della mia pagina facebook è quello di diffondere ispirazione ed energia elevante, e per questo motivo attira essenzialmente persone in linea con l’energia ispirante che c’è dentro (che è quella degli autori citati, ma anche la mia ovviamente).

Chi non è allineato con quel tipo di energia si riconosce subito, e si segnala da solo, con commenti negativi, polemici, dubbiosi, pessimisti.

Nessun problema, visto che chi possiede un’energia troppo lontana da quella media presente in un certo luogo, che sia un luogo fisico o virtuale, prima o poi se ne allontana da solo, proprio perché non ce la fa a reggere quella vibrazione (cosa che lo porta ad andarsene o per l’appunto a buttare fuori per reazione la negatività che ha dentro).
È un po’ come il non sopportare la luce del sole… è l’esempio non è buttato lì a caso, ed è anzi molto meno metaforico di quanto non sembrerebbe a prima vista.

Il discorso dunque è il seguente: se la distanza energetica è troppa, la persona non la regge e migra altrove, in luoghi per lei più sopportabili e confortevoli; se la distanza invece non è troppa, la persona ha la scelta se rimanere e alzare la sua media vibrazionale fino alla media del luogo in cui è approdata (e magari sopravanzarla anche), o se andar via.

Come sempre, non c’è un giusto o uno sbagliato assoluti, visto che ogni percorso è sacro e ingiudicabile (e chi vuol scagliare le pietre le scagli per conto suo).
Molto semplicemente, la nostra anima ci fornisce di continuo delle possibilità elevanti… poi sta a noi decidere quali cogliere.
Occhio, però: se non ne cogliamo nessuna, ignorando sistematicamente qualunque messaggio e proposta, ci penserà la vita stessa alla nostra evoluzione spirituale, e se non abbiamo capito con le buone passerà ai metodi più decisi… proprio perché ci vuole bene e non vede l’ora che torniamo a casa.

Ma ritorniamo a noi: ogni tanto faccio il gioco di andare a vedermi i profili facebook delle persone più “lamentose”, o viceversa di quelle più “positive”, e non c’è niente da fare… l’energia è sempre confermata.

Chi nella fanpage si dedica a commenti negativi o polemici ha invariabilmente un profilo personale fatto di lamentele, giudizi, vanagloria, link su violenza, morte, episodi tristi, truffe, drammi, presunte ingiustizie, etc.

Chi, invece, si dedica a commenti positivi, ha invariabilmente un profilo pieno di cose belle e ispiranti, come una sorta di piccola fanpage ad esclusivo beneficio dei propri amici (e ovviamente con “cose belle” intendo energia elevata, non cose da baci Perugina o da buonisti).

Come sempre, l’energia non mente mai.

Ciò, se vogliamo, può essere non solo un gioco o una curiosità, ma anche un vero e proprio test cui possiamo sottoporre le persone che potremmo frequentare: se non siamo ancora dotati di un livello di intuizione sufficiente per capire chi abbiamo davanti, basta semplicemente… guardare il profilo facebook per sapere con che tipo di energie-emozioni-comportamenti avremo a che fare.
È come vedere l’aura delle persone, ma senza dover per forza vedere l’aura.
O, almeno, una parte dell’essenza della persona, visto che non necessariamente su facebook e su internet si mostra tutto di sé stessi; ma comunque quello che esce è per forza qualcosa che abbiamo dentro, perché, per dirla con una frase di Gesù, “la bocca parla dalla pienezza del cuore”. E non potrebbe essere altrimenti: “ognuno spende le monete che ha nella sua borsa”, per usare un’altra frase attribuita a Gesù.

Poi, una volta che siamo consapevoli di cosa eventualmente ci aspetta, come sempre sta a noi fare la nostra scelta, perché ogni percorso è sacro e in ogni caso la vita (che poi siamo noi stessi al nostro livello superiore) troverà il modo di darci opportunità evolutive.

Certo che un conto è camminare in un sentiero ben tracciato e circondato dai fiori e un altro conto è avventurarsi in mezzo ai rovi.
Ci sono fiori anche lì, ma ci si graffia molto di più.

Va da sé che, oltre che per gli altri, il medesimo esercizio può essere rivolto anche a se stessi e al proprio profilo facebook (ma ovviamente vale lo stesso per un blog, un sito, una fanpage o qualsiasi altro mezzo comunicativo, compresa casa propria), come una sorta di schietta e semplice autovalutazione.
Cosa offro al mondo?
Bellezza oppure bruttezza?
Gioia oppure tristezza?
Amore oppure giudizio e lamentela?
Fate pure e rispondetevi da soli.

Fosco Del Nero

 

Puoi acquistare il libro Parole di Potere qui:

Copertina Parole di Potere

 

Puoi acquistare il libro Il cammino del mago qui:

Copertina Il mondo dall'altra parte

 

Puoi acquistare il libro Parole di Forza qui:

Copertina Parole di Forza

 

Puoi acquistare il libro Il mondo dall’altra parte qui:

Copertina Il mondo dall'altra parte

 

Puoi acquistare il libro Il significato esoterico dei Vangeli qui:

Copertina Il significato esoterico dei Vangeli

 

Puoi acquistare il libro Corso di esistenza qui:

Copertina Corso di esistenza

 

Share Button

Comments are closed.